Scegliere i colori della cucina: i nostri consigli

colori cucina

La cucina, più di ogni altra stanza della casa, rappresenta il luogo della convivialità e del raccoglimento perché è testimone dello scorrere quotidiano di una famiglia – o di un single – e della maggiorparte delle emozioni che in essa vengono vissute attraverso la preparazione di un buona cena o lo scambio di esperienze personali davanti ad un buon bicchiere di vino.
Per questo motivo, nel momento in cui dovete scegliere come progettare e realizzare la vostra cucina dei sogni, è necessario che teniate in considerazione alcuni elementi fondamentali per non ritrovarsi con un miscuglio di idee magari belle da vedere una volte realizzate singolarmente, ma, all’atto pratico, poco funzionali e difficilmente accostabili.

Nel caso specifico dei colori, poi, è necessario non farsi condizionare solo da quelli che sono i propri gusti personali, ma adattare questi ultimi alle tonalità e ai materiali presenti nel resto della casa per ottenere un effetto d’insieme armonioso. Detto ciò, è facile intuire che, per coniugare alla perfezione inventiva e funzionalità, il primo passo da compiere deve partire dalla scelta dei colori delle ante e dei top della cucina.

Ante e top della cucina accostati al colore principale dell’ambiente circostante

In questo caso è preferibile fare riferimento, come punto di partenza, ai colori delle pareti piuttosto che a quelli del pavimento scegliendo un colore base che indirizzerà tutti gli altri per abbinamento o per contrasto: infatti, potete spaziare tra le diverse tonalità di uno stesso colore per rimanere all’interno della stessa rosa cromatica, oppure optare per colori complementari a quello principale in modo da creare dei contrasti – su tutta la superficie della cucina, su alcuni componenti o per gli accessori – comunque gradevoli all’occhio e che richiamano fortemente allo stile moderno e contemporaneo.

Scegliere il colore delle ante e dei top in base alle dimensioni della stanza

Se la stanza che accoglierà la vostra cucina è di dimensioni ridotte e magari anche poco illuminata – pensiamo, ad esempio, a quei casi in cui la principale fonte di luce naturale viene da una piccola finestra -, ci sono delle accortezze che possono essere sfruttate per farla apparire otticamente più ampia. In questo caso la scelta di componenti ed elementi decorativi dai toni chiari e neutri faranno immediatamente apparire la stanza più grande e luminosa, soprattutto se anche la scelta delle superfici dei top della cucina ricadrà su soluzioni lucide anziché opache che andranno a diffondere meglio la luce in tutta la stanza. Lo stesso risultato si ottiene scegliendo i pensili dotati di ante di vetro che, come le superfici lucide, riflettono la luce amplificandola.

Orientarsi su un unico stile per esprimere la propria personalità

Sono in tanti coloro che, attirati dalla bellezza e dall’accostamento di più elementi decorativi e da più colori, vorrebbero che essi apparissero tutti nella propria cucina, ma, per evitare un effetto disordinato e disarmonico, è bene non mescolare i vari stili e sceglierne uno specifico che rispecchi la propria personalità e quelle che sono le proprie esigenze quotidiane. Volendo osare, è sempre possibile sbizzarrirsi con l’acquisto di elementi decorativi e accessori che si pongono in contrasto con i colori principali della cucina ma che non ne alterano lo stile identificativo.

Leave a Reply

Azienda

Mister Vetrano è azienda leader nell’arredamento classico, moderno e contemporaneo. Offre inoltre un servizio di interior design personalizzato negli showroom di Veglie e Salice Salentino (Lecce).