Quanto conta scegliere la tonalità giusta in casa

Arredare gli ambienti nel modo giusto ci mette spesso in difficoltà. Specialmente quando si vuole abbinare l’arredamento della casa con le tonalità delle pareti. Ma, d’altronde se si vuole vivere in armonia questo è il primo passo da considerare. Ma come farlo al meglio? Vediamolo insieme.

Casa: la tonalità giusta per ogni stanza

Arredare una casa non è semplice ma si possono creare degli ambienti molto belli se si decide il giusto punto di partenza fin da subito. I colori delle pareti ad esempio! Si tratta del biglietto da visita della casa. Una sensazione di armonia e benessere che si percepisce sin dall’ingresso.

Bisogna ricordare che la parte più importante di tutte è l’ingresso. I nostri interior designer consigliano spessi di utilizzare dei toni pastello o delle tonalità calde. Questo per dare un senso di accoglienza agli ospiti ma anche per far stare bene chi vive la casa.

Un altro ambiente dove, i toni neutri fanno da padrone, è certamente la camera da letto. Sono ottimi per conciliare il sonno e permettere al corpo di rilassarsi dopo le vicissitudini quotidiane. Per chi ha uno studio, si consigliano i toni forti sulle pareti come il grigio o il nero. Questo per dare un tocco autoritario all’ambiente e staccarlo da tutto il resto della casa. Nel living invece, si consigliano dei toni caldi, come il corallo o il color pesca per riposarsi a dovere. Ogni stanza ha un suo scopo, un suo perché ed è importante far risaltare il tutto partendo dalle pareti.

La regola dei colori: di cosa si tratta?

La regola dei colori nell’arredamento di interni è un modo semplice e molto utile per creare un ambiente armonico e ben strutturato in base alle varie tonalità che si vogliono inserire in una stanza. Si tratta di un qualcosa che riprende in modo particolare l’abbigliamento. Anche in questo caso, infatti si consiglia di non combinare troppi colori insieme ma di sceglierne un massimo di tre.

Si parte dalla base! I mobili sono la prima cosa da scegliere dopo le pareti. Essi possono essere di tre colori: bianco, grigio e nero o marrone. Negli ultimi anni il marrone si tende a non considerarlo più ma si tiene conto molto del bianco e della combinazione nero e grigio. Combinazione considerata molto chic. A questo si possono aggiungere un massimo di due colori. Per il bianco si consiglia un colore forte come il grigio o il rosso. Mentre per il nero si consiglia il beige o il color sabbia. Questo uso dei colori va a calibrare il tutto, creando contrasto e lasciando l’ambiente luminoso e grazioso al tempo stesso.

Personalizza con i dettagli

Una tonalità della casa abbinata al dettaglio può essere una mossa azzeccata. Per prima cosa si consiglia di dare un tocco di verde alla vostra casa con l’aiuto delle piante. Esse creano un ambiente molto più vissuto e arredano molto se posizionate nel modo giusto.

Allo stesso modo i dettagli dorati o argentati possono dare un tocco di luce all’ambiente. Un esempio è un vaso su uno scaffale o una statuetta sul comodino. I piccoli dettagli fanno la differenza e aiutano nell’arredo anche di punti vuoti nelle diverse stanze. Basta solo ricordare di seguire uno stesso colore anche in queste accortezze per realizzare una continuità.

La nostra azienda, specializzata nella progettazione d’interni, potrà sicuramente darvi una mano e scoprire quali sono le tonalità più adatte alla vostra casa!

Leave a Reply

Azienda

Mister Vetrano è azienda leader nell’arredamento classico, moderno e contemporaneo. Offre inoltre un servizio di interior design personalizzato negli showroom di Veglie e Salice Salentino (Lecce).